WELCOME_MESSAGE

Procura della Repubblica presso il Tribunale di Venezia

Procura della Repubblica presso il Tribunale di Venezia

CERTIFICATO generale

INFORMAZIONI GENERALI

Il certificato può essere richiesto a qualsiasi Ufficio Locale del Casellario presso le Procure della Repubblica, indipendentemente dal luogo di nascita o di residenza del richiedente.

Sportello per il Casellario presso la Cittadella della Giustizia, in Santa Croce nr. 430, (P.le Roma), Edificio 3, piano terra

telefono: 0419653015-3014-3013-3016

sarà possibile l'accesso esclusivamente previo appuntamento, tutti i giorni lavorativi, escluso il sabato, dalle ore 09:00 alle ore 13:00.

la prenotazione potrà essere effettuata ogni giorno, 24 ore su 24, attraverso la piattaforma digitale di Servicematica, al link seguente:

sistema prenotazione telematica

Modalità di presentazione delle richieste:

  • VIA WEB (RACCOMANDATO PERCHÉ PREVEDE UN SOLO ACCESSO ALL’UFFICIO):

i certificati potranno essere richiesti per via telematica all’indirizzo https://certificaticasellario.giustizia.it/sac

e dovranno essere successivamente ritirati presso questo ufficio ESLUSIVAMENTE CON APPUNTAMENTO.

TERMINI PER IL RILASCIO:

CERTIFICATO URGENTE: dopo tre giorni lavorativi dalla richiesta

CERTIFICATO NON URGENTE: dopo sei giorni lavorativi dalla richiesta.

Per i certificati prenotati on line, all’atto della prenotazione dell’appuntamento, selezionare da “AGGIUNGI ATTIVITA’” la voce “RITIRO CERTIFICATO” ed inserire il numero di prenotazione del certificato.

Per i certificati richiesti on line, al ritiro l’interessato dovrà esibire il proprio documento identificativo in corso di validità e firmare il modulo di prenotazione conservato dall’ufficio (o portarlo già stampato e firmato dall'utente). In caso di delega al ritiro, il delegato produrrà il modulo di prenotazione e di delega entrambi firmati dall’interessato allegando copia del documento dello stesso in corso di validità (se non già inviato in fase di prenotazione).

PER PRENOTAZIONI DI CERTIFICATI RELATIVI ALLE ASD ISCRITTE AL CONI:

Le richieste vanno compilate inserendo come tipo di certificato DATORE DI LAVORO ART 25 BIS e come tipo di esenzione dal bollo ATTI, DOCUMENTI, ISTANZE DELLE ONLUS (ART. 27/BIS, TAB B, D.P R. 642/72) allegare come documentazione fotocopia documento identità del datore di lavoro e del soggetto del quale si richiede il casellario e dell'eventuale persona delegata al ritiro.

Al momento del ritiro il datore di lavoro o persona delegata dovrà' portare allo sportello LO STATUTO DELLA SOCIETÀ' dal quale si evince il legale rappresentante (datore di lavoro), IL CERTIFICATO DI ISCRIZIONE ALL'EX CONI, L'ORIGINALE DEL MODULO DI PRENOTAZIONE E DI DELEGA FIRMATI IN ORIGINALE DAL DATORE DI LAVORO

PER CANCELLARE LA PRENOTAZIONE

E' possibile cancellare la prenotazione effettuata, salvo che questa non sia stata già presa in carico dall'ufficio locale di destinazione: in questo caso il sistema impedisce l'operazione.

SERVIZIO DI CANCELLAZIONE APPUNTAMENTO

  • ALLO SPORTELLO: la richiesta potrà essere presentata allo Sportello a piano terra aperto da lunedì a venerdì dalle ore 09:00 alle ore 13:00 ESLUSIVAMENTE CON APPUNTAMENTO . La richiesta può essere consegnata da persona delegata dal legale rappresentante, il quale dovrà comunque firmare personalmente l’istanza e l’atto di delega, come previsto dai modelli predisposti.
  • PER POSTA: Se la richiesta viene inoltrata per posta occorre allegare una busta preaffrancata riportante l’indirizzo del richiedente, che l’ufficio utilizzerà per la spedizione di quanto richiesto. Domanda in carta semplice utilizzando i Modelli allegati contenente le indicazioni delle generalità (cognome, nome, data e luogo di nascita in forma leggibile, per i nati all'estero precisare in stampatello quale sia il cognome e quale il nome), del luogo di residenza o di dimora in Italia (solo per il certificato dei carichi pendenti) e cittadinanza. Essa dovrà essere firmata dall’interessato e contenere l'indicazione dei tipo di certificato richiesto (casellario e/o dei carichi pendenti); fotocopia di un documento di identità in corso di validità; pagamento dei diritti di certificato, delle marche da bollo e delle spese postali: per un importo pari a €.19,92 per ciascun certificato richiesto (di cui €.16,00 per marca da bollo e €.3,92 per diritti di certificazione). Allegare busta compilata con l’indirizzo di destinazione, nel caso di certificati da rispedire in territorio italiano allegarla già preaffrancata.

L'indirizzo al quale inoltrare la richiesta è:

Procura della Repubblica di Venezia

Ufficio del Casellario Giudiziale

Santa Croce nr. 430 (P.le Roma) - Cittadella della Giustizia

30135 Venezia VE

Il certificato è rilasciato in lingua italiana.

Nella richiesta di certificato deve essere esplicitato dall’utente se necessiti dell’apposizione dell’Apostille.

I certificati richiesti per posta verranno inviati esclusivamente a mezzo del servizio postale ordinario o prioritario.

N.B.: LE RICHIESTE INCOMPLETE O NON CONFORMI A QUANTO SOPRA INDICATO, SARANNO RESPINTE.

Documentazione richiesta:

Tutti i certificati si richiedono compilando una domanda in carta libera, indirizzata alla Procura della Repubblica presso il Tribunale - Ufficio Locale del Casellario Giudiziale; alla domanda dovranno essere allegati la fotocopia del documento d’identità non scaduto del richiedente e le marche da bollo necessarie.

Pagamento:

Marche da bollo acquistate separatamente presso un rivenditore autorizzato per ogni certificato richiesto: 

CON URGENZA:

  •             1 marca da bollo da 16,00 €
  •             2 marche da bollo da 3,92 €

SENZA URGENZA:

  •             1 marca da bollo da 16,00 €
  •             1 marca da bollo da 3,92 €

Il rilascio del certificato è gratuito solo nei seguenti casi:

  • per essere esibito nelle controversie di lavoro, previdenza ed assistenza obbligatoria (art. 10 L. 533/1973),
  • per essere esibito nelle procedure di adozione, affidamento di minori ed affiliazione (art. 82 L. 184/1983),
  • per essere unito alla domanda di riparazione dell'errore giudiziario (art. 176 Disp. Att. c.p.p.),
  • per essere esibito in un procedimento nel quale la persona è ammessa a beneficiare del gratuito patrocinio (art. 18 D.P.R. 115/2002).

La richiesta può essere consegnata da persona delegata dall’interessato, il quale dovrà comunque firmare personalmente l’istanza e l’atto di delega, come previsto dai modelli predisposti.

Per i minorenni di anni 14, la domanda può essere presentata dal genitore esercente la patria potestà

Per i minorenni che hanno già compiuto anni 14, la domanda può essere presentata direttamente dall'interessato.

Per gli interdetti, la domanda può essere presentata dal tutore che deve esibire il decreto di nomina.

La persona detenuta o inserita in una comunità terapeutica può inoltrare la richiesta per posta o tramite un delegato; in mancanza del documento dell’interessato la domanda dovrà essere presentata con le formalità indicate nella circolare 3/03 Cas lett. C.

I cittadini non appartenenti all’Unione Europea devono esibire il passaporto oppure la carta di identità oppure il permesso di soggiorno non scaduti.L’ufficio è esentato da ogni responsabilità per le false dichiarazioni rese dagli interessati o da terzi (art. 73 D.P.R. 445/2000).

TERMINI PER IL RILASCIO:

  • CERTIFICATO URGENTE dopo tre giorni lavorativi dalla richiesta
  • CERTIFICATO NON URGENTE dopo sei giorni lavorativi dalla richiesta.
CASELLARIO GIUDIZIALE.pdf DELEGA DEI CERTIFICATI.pdf MODULO CASELLARIO EUROPEO.pdf INFO CASELLARIO.pdf
$content.cookie.tabella.text
Torna a inizio pagina Collapse